Conti correnti: stop del Garante



Il Garante della privacy ha bloccato le comunicazioni dei dati dai conti correnti all’Agenzia delle entrate, che non potrà dunque accedere, almeno a breve scadenza, alle informazioni dei correntisti negli istituti di credito. La disposizione era contenuta nel testo attuativo della Manovra Monti, decreto legge 201/2011, che la stessa Agenzia aveva girato all’autorità garante per la riservatezza dei cittadini. Il Garante ha evidenziato alcune storture della procedura antievasione, che hanno di fatto congelato l’entrata in vigore dello strumento, prevista per il prossimo 31 ottobre.



Potrebbe interessarti anche...